fbpx

Come scegliere un hosting performante per il tuo progetto web? Quali sono le caratteristiche che un buon hosting web dovrebbe avere per poter supportare il traffico in arrivo sul tuo sito? L’errore che molti commettono è pensare che siccome il sito web è nuovo, non c’è bisogno di investire da subito in un hosting performante.

Questo primo errore è dettato dall’abitudine di molte persone (ne ho sentiti di clienti cosi!) che vogliono avere il sito web bellissimo, stupendo graficamente, con le animazioni, i plugin ecc…risparmiando però sul server che ospiterà il sito internet stesso…”perché tanto quello non si vede”.

Niente di più sbagliato. Partire già con un hosting performante, se si sta realizzando un progetto personale sul quale dovrete investire tempo e risorse specialmente in ambito SEO, è essenziale!

Qual’è lo scopo del tuo sito web?

Di servizi di hosting ce ne sono molte in giro per la rete, di soluzioni valide invece ben poche. In questo articolo vi elencherò una top 5 di hosting web affidabili e dalle caratteristiche adeguate ad ospitare il tuo sito web, sia esso un piccolo sito che un più complesso e-commerce. Non ti parlerò del miglior hosting in assoluto, ma di quello perfetto per il tuo sito.

Innanzi tutto capiamo lo scopo del tuo sito web. Si tratta di un sito web personale? E’ un progetto nato per svago? Oppure hai una attività e necessiti di avere un sito web?

Devi trovare nuovi clienti? Vendere i tuoi prodotti online? Non puoi di certo permetterti un sito non performante, che si blocchi dopo un piccolo quantitativo di traffico o che magari si blocchi e risulti irraggiungibile per un giorno intero.

Per ovviare a questi problemi, la scelta dell’hosting deve essere fondamentale per il futuro del tuo sito. Quindi come scegliere un hosting per il tuo sito web? Vediamo di seguito le differenze tra i vari hosting e le caratteristiche che dovrebbe avere:

  • servizio di backup dei dati;
  • possibilità di chiedere un rimborso in caso di non completo funzionamento dell’hosting (dopo un periodo di prova iniziale);
  • valutare il servizio di assistenza, basandosi magari su recensioni trovate su siti del settore;
  • che tipo di pannello utilizzano per accedere alle funzionalità dello spazio web? Le più diffuse sono Plesk e Cpanel;
  • la possibilità di effettuare upgrade o downgrade del proprio piano se vi servono maggiori o minori risorse*;
  • il certificato SSL viene fornito e installato gratuitamente?
  • possibilità di gestire l’ftp del sito senza ricorrere a programmi esterni;

Quindi, come scegliere un hosting per il tuo sito web sapendo queste caratteristiche?

Affidabilità, velocità e sicurezza. Queste le caratteristiche base! Dopo il prezzo.

Di seguito potete trovare una top 5 di siti che offrono un servizio di hosting personalizzabile, veloce ed affidabile e che riescono a venire incontro alle tue esigenze:

Siteground

Partiamo subito dalla prima posizione di questa classifica. Siteground è di sicuro il miglior hosting per quanto riguarda progetti costruiti in WordPress. Già ottimizzati per questo CMS, Siteground offre vari piani di acquisto hosting, personalizzabili e con uno dei servizi di assistenza più completi. I loro server sono già ottimizzati per WordPress, il che significa che, oltre a trovare installato già il CMS, questo risulterà configurato in maniera ottimale per gestire le funzioni di WordPress stesso. C’è la possibilità di scegliere uno spazio più performante a seconda delle esigenze del tuo sito e il tutto non richiede la ben che minima configurazione per l’utente. Sempre veloci e sempre al top delle prestazioni, Siteground è la scelta che effettuo sempre quando eseguo un lavoro per i miei clienti.

OVH

Provider francese, OVH è un altra ottima scelta per ospitare il tuo sito web.
Quando la domanda è come scegliere un hosting per il tuo sito web, OVH è di sicuro un’ottima scelta. Permette di configurare il server a seconda delle esigenze, scegliendo processore, RAM, spazio su Hard Disk e la posizione del server stesso. Il servizio di assistenza risponde rapidamente sia via mail che telefonicamente e sono sempre molto cortesi e rapidi anche nel dare priorità alle tue situazioni di emergenza. Il pannello per gestire lo spazio web è di semplice utilizzo e si può navigare tra le varie voci in modo molto fluido. Note negative che ho trovato nel servizio sono i costi un po’ elevati. Se si opta per una macchina personalizzata, i prezzi sono superiori rispetto alla concorrenza li fuori.

GoDaddy!

GoDaddy offre un ottimo servizio hosting, performante, e affidabile soprattutto per progetti realizzati con WordPress. Il loro servizio di assistenza è impeccabile e il pannello di configurazione è semplice ed efficace. Ultimamente un restyling al loro sito web ha totalmente rimosso le leggere difficoltà di navigazione che l’utente poteva trovare all’inizio. Anche GoDaddy offre vari pacchetti per rispondere ad ogni esigenza del tuo sito web. Offrono anche un CMS interno per realizzare direttamente il sito web, ma logicamente non è consigliato e si rischia di buttare solamente via i soldi (ma questo è un discorso che vale per chiunque non si affidi ad un professionista del settore). Vi rimando al link di GoDaddy per scoprire tutto ciò che ha da offrire il loro servizio.

Bluehost

Se si supera lo scoglio della lingua Inglese (lo so bisogna scriverlo perché purtroppo non è cosi scontato), Bluehost offre davvero un buon servizio per la gestione del vostro spazio web. Server veloci, possibilità di personalizzazione e facilità di gestione tramite il loro pannello di controllo, rendono questo servizio di hosting davvero un buon partito quando state compiendo una scelta come quella di decidere quale hosting utilizzare per il vostro sito web. La possibilità di installare WordPress direttamente sul server, trovandoselo già configurato, può aiutare chi è alle prime armi con una installazione pulita del CMS. Offre sia servizi di hosting condiviso, che attenzione, non è che non siano validi, ma hanno delle risorse più limitate rispetto ad un servizio dedicato, offerto anche questo dall’azienda. Prezzi in linea col mercato, se per voi non è un problema affrontare assistenza e configurazione totalmente in inglese, allora Bluehost è sicuramente una scelta azzeccata.

Aruba

I più potrebbero storcere il naso. Aruba è da molti osannato e da molti odiato. Ho deciso di metterlo comunque in questa classifica poiché ultimamente il servizio è migliorato parecchio e nonostante i server non siano all’altezza di quelli di un Siteground o di un altro provider, la facilità di utilizzo e il servizio di assistenza sono sicuramente uno dei grandi punti forti del servizio di Aruba. Senza contare il certificato SSL incluso nel dominio con possibilità di redirect direttamente con un click tramite il pannello di controllo del sito. Purtroppo altre cose lo rendono un po’ scomodo nell’utilizzo, ad esempio la gestione dell’FTP che, per motivi di sicurezza, ci costringe prima ad abilitare l’IP della macchina dalla quale vogliamo accedere all’FTP per poter modificare/aggiungere i file presenti all’interno del sito. Anche effettuare una modifica a determinate configurazioni del server può risultare un po’ noiosa e spesso ci si deve rivolgere all’assistenza che è comunque rapida nel gestire le pratiche. Lo consiglio a chi vuole intraprendere un piccolo progetto nell’attesa magari di far decollare il proprio sito per poi migrarlo magari, su altri lidi.

Conclusioni

Ora che hai questa top 5 di servizi di hosting, non dovresti più avere dubbi su come scegliere un hosting per il tuo sito web.

Possiamo riassumere l’articolo distinguendo ancora quale sia lo scopo del tuo sito web. Se è un piccolo progetto, poco ambizioso, dove non hai bisogno di apportare molte modifiche lato codice e ottimizzazione ma magari sei agli inizi e vuoi approcciarti al web design, puoi utilizzare Aruba come hosting per fare pratica. Se invece punti a creare un progetto ambizioso, preventivando anche una SEO curata e ad avere un sito performante, il mio consiglio è di andare su Siteground.

Gli altri hosting esaminati vanno bene se vuoi avere un buon compromesso tra qualità e prezzo, ma attenzioni ai prezzi! Alcuni di questi servizi, benché molto validi, presentano pacchetti a prezzi non proprio appetibili, sia per chi è alle prime armi, sia per chi vuole realizzare un sito performante.

Consiglio infine, di leggere l’articolo su come ottimizzare un sito web, in modo da capire come procedere per ottimizzare il proprio sito web in modo da essere trovato dai motori di ricerca e sopratutto se si sta pensando al tipo di progetto da mettere in campo.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per attivare tutte le funzionalità del sito. Cliccando su "Accetto" aderisci alla la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per il corretto funzionamento del sito è necessario salvare questi cookie sul browser.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • 1P_JAR
  • 1P_JAR
  • APISID
  • CONSENT
  • CONSENT
  • HSID
  • NID
  • SAPISID
  • SEARCH_SAMESITE
  • SID
  • SIDCC
  • SSID
  • __cfduid
  • __cfduid
  • _biz_flagsA
  • _biz_nA
  • _biz_pendingA
  • _biz_uid
  • _mailmunch_visitor_id
  • cfmrk_eucookiebanner
  • cfmrk_userLangRedirect
  • cookie_notice_accepted
  • mailmunch_second_pageview
  • mp_a36067b00a263cce0299cfd960e26ecf_mixpanel
  • optimizelyEndUserId
  • redux_current_tab
  • redux_current_tab_get

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi