fbpx

Prima della crisi…un canale in crescita anche in Italia.

L’eCommerce è diventato un canale importante per generare consumi.
Nel 2019 in Cina o nel Regno Unito, ad esempio, su 100 euro spesi dai consumatori, circa 20 sono andati online.
Nei mercati in cui l’eCommerce si è sviluppato più lentamente, l’online ha comunque rappresentato una fetta significativa della crescita del business.

In Italia, ad esempio, l’eCommerce nel 2019, sebbene rappresenti ancora una piccola parte degli acquisti totali (7,3% del totale), ha generato il 65% della crescita totale del Retail (online + offline). Negli ultimi anni, il canale online ha aumentato non solo le dimensioni del mercato, ma anche il suo raggio di azione e influenza. In primo luogo, l’eCommerce è diventato determinante nello sviluppo e nella promozione di nuovi modelli di relazione con i consumatori altamente innovativi che, pur partendo dall’online, si sono diffusi in tutto il Retail.

L’ impatto del Covid-19 sugli eCommerce ha causato una trasformazione che ha coinvolto l’intera catena del valore: il marketing, dove intelligenza artificiale e realtà aumentata hanno permesso al consumatore di “sperimentare” il prodotto (sia online che in negozio) prima di possederlo; pagamenti, dove l’uso della biometria, già abbastanza diffuso online, è diventato sempre più importante anche offline; e logistica, dove sono emerse diverse innovazioni sia per migliorare il servizio che per dare al cliente finale un controllo significativo del processo.

In secondo luogo l’impatto del Covid-19 sugli eCommerce ha visto l’emergere di nuove modalità di acquisto e di interazione che hanno cambiato il significato originario del negozio fisico, che non è più l’unico mezzo di accesso fisico al prodotto. In questo processo di trasformazione, i retailer tradizionali hanno conferito al negozio nuove funzionalità, principalmente da un punto di vista relazionale, e affidando la fase transazionale all’eCommerce. Anche in Italia ci sono state molte sperimentazioni in nuovi formati, principalmente a Milano. L’importanza acquisita dall’eCommerce ha portato anche ad una maggiore attenzione pubblica e istituzionale (non sempre in modo positivo).

Nuovi obblighi normativi (PSD2 con cosiddetta Strong Customer Authentication per autorizzare transazioni finanziarie online e Web Tax), attenzione ai temi della sostenibilità (non solo finanziaria ma anche ambientale) e la posizione dominante di alcune giganti corporation, in particolare Amazon e Alibaba, sono solo alcuni degli argomenti più dibattuti.

Durante la crisi ….. eCommerce, uno strumento per rispondere all’emergenza.

Il business è uno dei settori più colpiti dall’emergenza Coronavirus. L’impatto del Covid-19 sugli eCommerce ha suscitato la reazione dei rivenditori, che è stata fortemente influenzata dalla presenza o meno di proprie iniziative sui canali online. Molti negozi fisici, soprattutto quelli incentrati su cibo e beni di prima necessità, si sono impegnati per la prima volta con l’eCommerce. La soluzione più immediata è stata l’utilizzo di terze parti già online. Molti ristoranti hanno messo online il loro menu di piatti pronti attraverso piattaforme di consegna di cibo e molti supermercati hanno attivato soluzioni di eCommerce attraverso alleanze con piattaforme che hanno già abilitato (dal punto di vista tecnologico e operativo) lo shopping online sotto l’egida di certi principali catene di vendita al dettaglio.

Altro impatto del Covid-19 sugli eCommerce è stata la crescita e la diffusione ancora più numerosa di negozi di quartiere che hanno iniziato a lavorare con strumenti digitali meno avanzati dell’eCommerce, ma con strumenti altrettanto interessanti, come i tanti negozi di quartiere (alimentari, farmacie,… ..) che possono prendere ordini tramite WhatsApp o per telefono. I giocatori che sono stati online dall’inizio dell’epidemia hanno visto un aumento degli ordini attribuibile ai nuovi consumatori che hanno deciso per la prima volta di utilizzare i loro servizi. Questa emergenza, tuttavia, ha rivelato qualcosa di tanto semplice quanto importante.

Nelle iniziative online, soprattutto nel cibo, le operazioni hanno dettato con forza i ritmi e soprattutto imposto dei limiti. Praticare l’eCommerce richiede impegno e un meccanismo di funzionamento perfettamente funzionante ed efficiente: processi di picking e trasporto ottimizzati, soprattutto quando si parla di spesa da “supermercato” (che, tra l’altro, consiste in media di 50 articoli di basso valore unitario e che richiedono trattamenti come il trasporto a temperatura controllata).

Le dipendenze tra mondo fisico e mondo digitale hanno avuto impatti variegati: tutti quei rivenditori multicanale di abbigliamento, prodotti di bellezza, informatica ed elettronica, costretti a chiudere i propri negozi, hanno trovato online una preziosa opportunità per mantenere il rapporto con i clienti, in alcuni casi approfondendolo e per creare valore (piuttosto che vendite) con i loro consumatori. A tal proposito si segnala l’invio di questionari agli utenti per raccogliere pareri e suggerimenti di miglioramento e l’erogazione di corsi on line (fitness, cucina,… ..) relativi ai prodotti in vendita.

Durante la crisi abbiamo quindi visto cadere una dopo l’altra le barriere all’integrazione omnicanale, che per anni avevano bloccato lo sviluppo della strategia digitale dei retailer italiani. L’impatto del Covid-19 sugli eCommerce ha convinto anche i più restii al cambiamento per superare i conflitti interni interdipartimentali, definire responsabilità chiare e dedicare le risorse necessarie per realizzare una nuova idea di business, integrata e indipendente dai canali. Via libera quindi agli investimenti per potenziare il canale eCommerce o per favorire strategie di vendita fondate sull’integrazione tra esperienze online e offline, come click & collect, drive & collect o l’impostazione dell’ordine online in negozio.

Impatto del Covid-19 sugli eCommerce

Dopo la crisi … … eCommerce, elemento essenziale per la ripresa del business

In questi giorni di emergenza sono tante le domande da porsi sugli effetti e sui cambiamenti che ci attendono nel mondo del lavoro. Tra le poche certezze, a nostro avviso, ci sono la vicinanza che i canali online e fisici stanno dimostrando con forza in questo momento difficile e il ruolo indispensabile che l’eCommerce svolgerà nella ripresa del business e dei consumi.

Durante l’emergenza sanitaria i consumatori italiani hanno capito il valore di questo canale come mai prima d’ora: l’eCommerce ha permesso a una fetta consistente di popolazione di beneficiare di servizi a valore aggiunto, importanti ed essenziali come sono, come la consegna del cibo. La crescita dei web shopper (che a fine 2019 ammontavano a poco più di un terzo della popolazione italiana) e una maggiore familiarità e fiducia nelle transazioni online e nei pagamenti digitali (compresi gli shopper già abituati all’acquisto online) possono generare un effetto positivo lo sviluppo dell’eCommerce. L’altro lato della medaglia è che i lodevoli sforzi dei giocatori dal lato dell’offerta non saranno stati vani.

Una volta superata la crisi, saranno in atto investimenti in tecnologia (per gestire picchi di traffico), la presenza di nuovo personale formato e l’ottimizzazione dei processi di picking e trasporto per gestire al meglio non solo l’attuale domanda straordinaria ma anche un futuro in cui il il mondo digitale sarà sempre più fondamentale.

L’eCommerce sarà sempre più il motore della crescita e dell’innovazione del Retail: una volta che ci saremo lasciati questa crisi, come consumatori guarderemo a una nuova e più digitale normalità. Una grande sfida per il nostro Retail!

Conclusioni:

L’impatto del Covid-19 sugli eCommerce ha generato una vera e propria “corsa all’oro”, li dove proprietari di negozi fisici, hanno cercato di rimediare alle molte restrizioni subite e al calo delle vendite fisiche in negozio, realzzando eCommerce e buttandosi sul mercato dell’online, alcuni con successo, altri meno.

Il problema di fondo dell’eCommerce all’italiana è ancora il non vedere e comprendere l’eCommerce come vera e propria attivtà commerciale, sminuendola e spesso sottovalutandola, non mettendo impegno allo stesso modo di quanto se ne metterebbe in un negozio fisico. Un eCommerce non vende da solo, ha bisogno di una strategia di vendita a monte. Non basta inserire i propri prodotti all’interno di un sito per essere visibili e funzionali. Cosi come non basta realizzare un eCommerce per essere Amazon.

Sicuramente essere online con un negozio virtuale oggi deve essere il minimo sindacale se si possiede una attività, ma esserci con cognizione di causa, sicuramente aiuterà la nostra attività online a decollare e ci garantirà un eCommerce remunerativo anche in futuro.

Vi ricordo che per parlarmi di un progetto potete sempre scrivermi attraverso il modulo contatti presente sul sito mentre per restare aggiornati sui prossimi articoli, potete iscrivervi alla mia newsletter.

Iscriviti alla mia newsletter!

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per attivare tutte le funzionalità del sito. Cliccando su "Accetto" aderisci alla la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per il corretto funzionamento del sito è necessario salvare questi cookie sul browser.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • 1P_JAR
  • 1P_JAR
  • APISID
  • CONSENT
  • CONSENT
  • HSID
  • NID
  • SAPISID
  • SEARCH_SAMESITE
  • SID
  • SIDCC
  • SSID
  • __cfduid
  • __cfduid
  • _biz_flagsA
  • _biz_nA
  • _biz_pendingA
  • _biz_uid
  • _mailmunch_visitor_id
  • cfmrk_eucookiebanner
  • cfmrk_userLangRedirect
  • cookie_notice_accepted
  • mailmunch_second_pageview
  • mp_a36067b00a263cce0299cfd960e26ecf_mixpanel
  • optimizelyEndUserId
  • redux_current_tab
  • redux_current_tab_get

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi