fbpx

Il tuo sito web è pronto da tempo, bello, pieno di immagini, video, animazioni…insomma un ottimo prodotto da un punto di vista del design…eppure il traffico non arriva, nessuno lo visualizza e non sanno della tua esistenza. Per ovviare a ciò ed uscire dalle profondità del web, è necessaria una buona strategia SEO, iniziando a lavorare da subito sulla tua “Link Building”. Vediamo in questo articolo cos’è la Link Building, come poter costruire la giusta rete di link e come portare traffico al tuo sito web.

COS’E’ LA LINK BUILDING?

Partiamo innanzi tutto dallo spiegare cos’è la Link Building.
La Link Building è l’attività di costruzione dei collegamenti tra il tuo sito ed altri siti, trattanti le stesse tematiche, con un valore di “trust”, autorevolezza, più alto del tuo….secondo Google.

Come funziona però nello specifico? Per capirlo dobbiamo capire come Google ragiona per posizionare i vari siti internet e come agisce per garantire il migliore posizionamento in base ai contenuti e i temi trattati. Per fare questo, Google si serve del suo famoso, quanto temuto da tutti i SEO, algoritmo chiamato Penguin!

Penguin è l’algoritmo di Google che ha rivoluzionato il modo di fare SEO negli ultimi anni, cambiando radicalmente le regole del gioco e spazzando via pratiche giudicate inizialmente come ottime per il posizionamento. Ad esempio lo SPAM di parole chiave all’interno di un articolo o la ripetizione delle suddette parole all’interno di anchor text, viene ora visto come nocivo ed innaturale. Nello specifico Penguin controlla il webspam ed in particolare:

  • Qualità dei link: Penguin vuole aiutare i siti a diventare autorevoli nelle loro nicchie e per questo effettua controlli sulla qualità dei link e da chi provengono. Per questo quando si crea una strategia di Link Building è fondamentale vedere a chi chiedere dei back link per il nostro sito. Se il sito che ci chiede un link o al quale lo chiediamo ha un basso grado di autorevolezza nel PageRank o del traffico in discesa, potrebbero essere segnali che il sito in questione non è molto affidabile.
  • Anchor Text: ovvero le parole che compongono il link, se troppo presenti all’interno del sito o dell’articolo verranno giudicate innaturali da Google e causeranno una penalizzazione al tuo sito. Ci sono dei modi per ovviare a questa cosa, osservando dei semplici accorgimenti nella costruzione dei nostri link che approfondiremo più avanti.

BACKLINK DI QUALITA’

I backlink di qualità sono quelli che provengono da siti autorevoli, di nicchia e che trattano i nostri stessi argomenti. Attraverso una piccola ricerca è possibile trovare blog e portali che scrivono argomenti come il nostro e chiedere di avere un backlink da loro.

BACKLINK DI SCARSA QUALITA’

Come capiamo se un back link è di qualità? Attraverso lo studio a monte del sito al quale vogliamo richiedere un back link possiamo valutare noi stessi se quel sito è autorevole o meno. Nulla di più facile e per farlo possiamo utilizzare degli strumenti online come:

Attraverso questi strumenti (a pagamento) è possibile studiare il sito web e valutare se conviene o no avere dei backlink dai proprietari.

COME COSTRUIRE UN CORRETTO LINK

Per capire come costruire un corretto link bisogna conoscere l’anatomia di come un link è costruito nel linguaggio HTML. Possiamo rifarci all’immagine qui sotto per analizzare gli elementi che lo costituiscono e capirne dove possiamo andare a lavorare per costruire un corretto link.

Anatomia di un link

Un link è composto da due elementi chiave:

  1. L’Anchor Text
  2. L’URL di destinazione

L’Anchor Text altro non è che la parola cliccabile che il lettore vede all’interno del testo, la parte testuale in superficie. L’URL di destinazione invece è il sito che verrà caricato quando si farà click sull’Anchor Text. Detto questo è fondamentale che Anchor Text e URL di destinazione siano pertinenti. Google non apprezza se cliccando su una parola chiave che parla di musica si aprisse un sito che parla di calcio! Per questo i due elementi devono essere correttamente accoppiati. Un corretto link favorirà la link building e di conseguenza aiuterà a portare traffico sul tuo sito web.

Bisogna fare ulteriore attenzione però. Come dicevamo prima, anche lo spam di parole chiave all’interno di Anchor Text non è tattica buona e giusta in quanto risulterebbe poco naturale e finirebbe per penalizzare il tuo sito. Vediamo insieme le tipologie di link e quali possiamo utilizzare all’interno del nostro articolo.

TIPOLOGIE DI ANCHOR TEXT

Ci sono diverse tipologie di Anchor Text che possiamo utilizzare per creare il giusto link per portare traffico sul tuo sito web. Analizziamole da vicino:

  • Naked URL
  • Branded
  • Branded-hybrid
  • A corrispondenza esatta
  • Junk

La Naked URL altro non è che l’URL visibile direttamente come Anchor Text.

Leggi questo e molti altri miei articoli seguendo questo indirizzo https://www.alessandromassi.it/blog/

Come puoi vedere, la parola cliccabile è essa stessa il link di riferimento.
Il tipo Branded è quella che contiene il nome del nostro brand all’interno dell’Anchor Text da cliccare.

AlessandroMassi.it è il tuo sito di riferimento per la realizzazione di siti web e strategie SEO

Branded Hybrid è quel tipo di Anchor che contiene sia il tuo brand aziendale che la parola chiave che vuoi spingere con quel link.

Ecco un esempio:

AlessandroMassi.it realizza il tuo sito web. Contattami per un preventivo gratuito.

A Corrispondenza Esatta è quando l’Anchor Text combacia perfettamente con la parola chiave per cui desideriamo posizionare la pagina.

Realizzazione siti internet e servizi SEO per aziende e professionisti su AlessandroMassi.it

ATTENZIONE: questo e’ il metodo più colpito da penguin in quanto piu’ utilizzato per scopi seo

Il Junk è l’Anchor Text più penalizzante di tutti. Sono quei link strutturati ad esempio con “clicca qui”, “visita questo sito” ecc..Non sono valutati positivamente da Google e per questo penalizzati.

Per aumentare il traffico al tuo sito web quindi è consigliabile utilizzare le tipologie Branded e Naked URL poiché più legate al link che poi si apriranno cliccando su quella parola.

MA COME FARE LINK BUILDING PER AUMENTARE IL TRAFFICO SUL TUO SITO WEB?

Per effettuare una corretta Link Building del tuo sito bisogna eseguire una corretta ricerca di siti nostri simili per argomenti, contattarli e chiedere se sono disponibili a farci inserire un link all’interno del loro sito, che punti al nostro.

Ovviamente capirai da te che un sito concorrenziale non accetterà mai di inserire un link che punti ad un suo diretto concorrente. Fortunatamente possiamo avvalerci di blog di settore che spesso sono disposti ad accettare la pubblicazione di articoli in cambio di link al nostro sito.

Ma come fare per avere questi link? Uno dei metodi più utilizzati è il Guest Posting ovvero contattare un sito o blog per chiedere di poter scrivere un articolo per loro, contenente uno o due link che puntino al nostro sito. Spesso questo si traduce in una trattativa monetaria, dove in cambio di soldi (Si! A Google non piace lo scambio di link in cambio di soldi ma Google non può essere ovunque giusto?) possiamo ottenere uno spazio all’interno di un sito autorevole.

Per trovare questi siti possiamo fare una ricerca veloce tramite Google stesso, contattando poi i proprietari del sito, oppure cercare su Facebook tra i gruppi, qualcuno disposto ad accettare una proposta.

Esempi di gruppi Facebook per una Link Building

Una volta trovato il tuo sito, gruppo o portale e contattato il proprietario, non ti resta che avviare una trattativa ragionevole e cercare di strappare un articolo in Guest Posting ad un sito con autorevolezza più alta della tua.

Ricorda che a Google non piace il mercato dei link e quindi occhio a non farti beccare! Per cercare di tutelarti ti consiglio di accettare solo link che permettono il tag “nofollow”, che anche se non aumentano il PageRank, aiutano a proteggerti in caso di siti poco autorevoli o penalizzazioni degli stessi che si rifletterebbero anche al tuo sito.

Utilizza il nofollow specialmente se devi recensire un prodotto che ti viene offerto, in quanto sarebbe palese aver ricevuto qualcosa in cambio per quel link, oppure se il link è proveniente da siti pubbliredazionali, cioè da articoli scritti sotto compenso che possa esso essere in denaro o in prodotti.

Ti ricordo inoltre che se vuoi ottenere più risultati e aumentare il traffico al tuo sito web, puoi contattarmi per ricevere un preventivo gratuito, una consulenza e richiedere i miei servizi SEO per un buon posizionamento sui motori di ricerca.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per attivare tutte le funzionalità del sito. Cliccando su "Accetto" aderisci alla la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per il corretto funzionamento del sito è necessario salvare questi cookie sul browser.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • 1P_JAR
  • 1P_JAR
  • APISID
  • CONSENT
  • CONSENT
  • HSID
  • NID
  • SAPISID
  • SEARCH_SAMESITE
  • SID
  • SIDCC
  • SSID
  • __cfduid
  • __cfduid
  • _biz_flagsA
  • _biz_nA
  • _biz_pendingA
  • _biz_uid
  • _mailmunch_visitor_id
  • cfmrk_eucookiebanner
  • cfmrk_userLangRedirect
  • cookie_notice_accepted
  • mailmunch_second_pageview
  • mp_a36067b00a263cce0299cfd960e26ecf_mixpanel
  • optimizelyEndUserId
  • redux_current_tab
  • redux_current_tab_get

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi