fbpx

I video sui social media continuano a fare grande leva sulla generazione di engagement e di conversioni. Vediamo insieme come poterli integrare all’interno della nostra strategia di social media marketing.

Content is the King, questa la frase chiave di chi fa SEO. La generazione di contenuti originali, utili e scritti per il pubblico, è la parte trainante di qualsiasi sito/blog che vuole farsi strada online. Ma se le parole contano molto, i video stanno davvero esplodendo!

Ad esempio i video su Instagram sono quadruplicati negli ultimi cinque anni e ogni giorno le persone su Youtube guardano circa un miliardo di ore di contenuti. Si, hai letto bene. Con questi numeri non si può non investire in video sui social media. Andiamo a vedere quindi come fare video su Instagram ed altri social e perché conviene.

1: Conosci la tua audience e le diverse piattaforme.

Da YouTube a TikTok, devi conoscere il pubblico al quale ti andrai a riferire e creare contenuti interessanti per le diverse tipologie di audience. Quindi come primo passo ti suggerisco di vedere come si comporta la tua audience, dove si trova e capire se puoi proporre del contenuto che aiuti e che non sia invadente.

Alcune piattaforme, come Facebook, attraggono persone di ogni fascia di età, altre come Snapchat attirano prevalentemente giovani, mentre su Pinterest puoi trovare fasce di età che vanno dai 25 ai 44 anni.

Quindi prima di iniziare a fare un video devi chierti:

  • A chi mi sto rivolgendo? – Audience
  • Perché? – Obiettivo

Se il tuo video avrà un carattere informativo o formativo, allora magari LinkedIn è la piattaforma che fa per te. Se invece si tratta di video di intrattenimento allora YouTube è la piattaforma su cui dovresti pubblicare.

Le videorecensioni vanno tantissimo e si possono anche essere una buona forma di guadagno con i link di affiliazione

2: Fai l’upload direttamente sulla piattaforma.

YouTube è di proprietà di Google, diretto concorrente di Facebook, ecco perché i video caricati su YouTube e condivisi su Facebook non sono molto performanti rispetto a quelli condivisi direttamente sulla piattaforma di Facebook.

Condividendo il video direttamente sulla piattaforma scelta, otterrai una migliore performance del video in ambito di posizionamento organico.

3: Sii breve e conciso.

Occhio al tempo! Quando si fa un video sui social media, l’attenzione massima dell’occhio umano è di 8 secondi (!). Per ovviare a questo, cerca di essere il più breve e conciso possibile. Se vuoi sapere come fare un video su Instagram, ti consiglio di non superare i 60 secondi, altrimenti il tuo video rischia di essere un buco nell’acqua. Per i video più lunghi puoi utilizzare IGTV, il servizio di Instagram che permette la realizzazione di video lunghi e in formato orizzontale.

Se decidi di andare su video più lunghi, assicurati che il contenuto sia davvero buono. Su Facebook ad esempio, i video più lunghi di 90 secondi sono quelli che performano meglio, cosi come per YouTube, dove è raro trovare contenuti video della durata inferiore ai 30 secondi.

3: Ottimizza il video sui social per i dispositivi mobile

Più della metà delle visualizzazioni dei video avviene tramite mobile, ecco perché dovresti sempre ottimizzare i tuoi video per il mobile prima di ogni cosa. Come fare video su Instagram, ad esempio diventa quasi obbligatorio utilizzare la ripresa in verticale per ottimizzare la visualizzazione.

Imposta la riproduzione del tuo video senza audio. La maggior parte delle persone guarderà il tuo video in uno spazio pubblico, magari in metro o sull’autobus, evita quindi che al play del video, il volume disturbi chi sta intorno.

Inserisci una descrizione dettagliata nella didascalia, in modo da catturare l’attenzione dell’utente, cosi da spingerlo ad attivare l’audio nel momento in cui sarà più libero di farlo.

4: Monitora i tuoi video sui social con Analytics.

Oggi grazie a Google Analytics puoi avere una metrica sull’andamento dei tuoi contenuti video. Ad esempio puoi monitorare:

  • Chi guarda il tuo video dall’inizio alla fine
  • Su quale piattaforma performano meglio
  • Quali topic ottengono il maggior numero di visualizzazioni.

Con questo genere di analisi puoi realizzare una strategia per i tuoi contenuti futuri, ricreando video simili per formato ma con contenuti diversi. Cerca di capire se i tuoi video sui social:

  • Sono di facile comprensione?
  • Posso farlo in meno di un minuto?
  • Comprende un elemento grafico?

5: Offri sempre contenuti di qualità

Per fare i video sui social e soprattuto per sapere come fare video su instagram di successo devi riuscire ad offrire sempre contenuti di qualità. Sembra banale e scontato ma è bene ricordarlo. I contenuti dei tuoi video devono essere di valore tanto quanto i contenuti scritti.

Racconta una storia!

Le storie catturano sempre l’attenzione nei video sui social. All’uomo piacciono le storie e noi, come storytellers digitali, possiamo metterci alla prova creando una storia e girandoci un video intorno.

  • Chi è il protagonista?
  • Qual è la storia?
  • Il mio video ha un inizio, uno svolgimento e una fine chiari?
  • Dov’è ambientato?
  • Qual è (l’eventuale) punto critico?

Devi fare in modo di creare una storia che emozioni chi la sta guardando, realizzando un video che esprima sentimenti e che abbia un senso.

I primi 3 secondi dello storytelling sono vitali. Una volta catturata l’attenzione dell’utente, non dimenticare di chiudere il video con una Call To Action.

Che il tuo obiettivo sia vendere un prodotto o pubblicizzarne uno nuovo, devi spingere l’utente a compiere una azione alla fine del video, come ad esempio, lasciarvi un contatto email. Scrivere una buona CTA (Call To Action) può richiedere tempo e non va trascurata, ma di sicuro ne varrà la pena.

Conclusioni

Sei pronto per gettarti nel mondo dei video sui social? Se vuoi sapere meglio come fare video su Instagram, prova realizzando dei piccoli video sul tuo cellulare e poi pubblicali per vedere come reagisce la tua audience. Crea piccoli video con contenuti diversi in modo da sapere quali performano meglio e quali no.

Se vuoi approfondire l’argomento, ti consiglio di iscriverti alla mia newsletter, in modo da restare sempre aggiornato e poter inoltre accedere a contenuti digitali creati apposta per te.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per attivare tutte le funzionalità del sito. Cliccando su "Accetto" aderisci alla la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per il corretto funzionamento del sito è necessario salvare questi cookie sul browser.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • 1P_JAR
  • 1P_JAR
  • APISID
  • CONSENT
  • CONSENT
  • HSID
  • NID
  • SAPISID
  • SEARCH_SAMESITE
  • SID
  • SIDCC
  • SSID
  • __cfduid
  • __cfduid
  • _biz_flagsA
  • _biz_nA
  • _biz_pendingA
  • _biz_uid
  • _mailmunch_visitor_id
  • cfmrk_eucookiebanner
  • cfmrk_userLangRedirect
  • cookie_notice_accepted
  • mailmunch_second_pageview
  • mp_a36067b00a263cce0299cfd960e26ecf_mixpanel
  • optimizelyEndUserId
  • redux_current_tab
  • redux_current_tab_get

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Guida al Digital Marketing - www.alessandromassi.it

Scarica la Guida al Digital Marketing

Iscrivendoti riceverai la mia guida Digital Marketing per Piccole Imprese in PDF, da poter portare sempre con te e imparare a muovere i primi passi nel mondo del Digital Marketing e creare la tua prima campagna pubblicitaria. Inoltre resterai sempre aggiornato su tutti gli articoli del blog e le novità!

You have Successfully Subscribed!